Contenuti Taggati ‘ fieg ’

05 Giu
Venerdì

Al referendum sul contratto vincono i sì
ma ha votato solo il 10% dei giornalisti

Nella sezione News

I referendum non piacciono ai giornalisti: neppure il 10 per cento ha infatti preso parte a quello indetto dalla Federazione della stampa per l’approvazione del contratto di lavoro. Hanno votato 3329 iscritti al sindacato  (sul totale dei 34.115 aventi diritto:contrattualizzati, pensionati, free lance) ed hanno vinto i sì (1955) rispetto ai no (1319). La maggioranza approva dunque il contratto, stipulato dopo quattro anni di trattative con la Federazione degli editori. Pratica archiviata. La democrazia ha fatto il proprio corso - ha sottolineato il segretario Franco Siddi – secondo il quale ora la “categoria è più forte”. Ma è così? Continua…

Tutti i contenuti della sezione


Referendum il 29 e il 30 maggio
ma il nuovo contratto è già operativo

nessuna risposta - Inserito il 04.24.09
Si svolgerà il 29 e il 30 maggio il referendum sul contratto di lavoro giornalistico firmato da Fnsi e Fieg. Intanto, è entrato in vigore ed i colleghi troveranno in busta paga gli aumenti economici previsti. Che valore avrà allora la consultazione? Nei comunicati della Federazione della stampa si continua ...continua
Contratto: sì dei cdr all’ipotesi di accordo
Entro giugno il referendum

nessuna risposta - Inserito il 04.04.09
I giornalisti italiani voteranno entro giugno per approvare o respingere l’ipotesi di accordo raggiunta, il 27 marzo, fra Fnsi e Fieg, per il rinnovo del contratto nazionale di lavoro. In tutte le redazioni italiane si è svolto un dibattito molto approfondito, con particolare riguardo ad alcuni articoli (mobilità all’interno dei ...continua
L’accordo sul contratto di lavoro dei giornalisti
nessuna risposta - Inserito il 03.27.09
Firmata l’ipotesi di intesa per il rinnovo del contratto nazionale dei giornalisti. La Federazione nazionale della Stampa e la Federazione degli editori di quotidiani hanno raggiunto - nella notte fra il 26 e il 27 marzo - un accordo di massima, che ora sarà sottoposta dalla giunta della Fnsi, guidata ...continua
Unione cronisti: Alfano, se lo conosci lo eviti
nessuna risposta - Inserito il 03.04.09
Il disegno di legge Alfano sulle intercettazioni è “dannoso e inutile” perché vorrebbe sottrarre alla magistratura una delle armi principali per contrastare i criminali e impedire che i cittadini siano informati di ciò che accade nel paese. Ne sono convinte le trenta “firme” - tra giuristi, magistrati, avvocati, investigatori ...continua
Intercettazioni e diritto di cronaca
il ddl o si cambia o si abroga

nessuna risposta - Inserito il 02.26.09
Non è usuale che giornalisti e editori protestino insieme, soprattutto in una fase nella quale la Fieg nega da quattro anni il rinnovo nel contratto. E¹ successo con la manifestazione contro il Ddl sulle intercettazioni promossa a Roma, martedì 24 febbraio, dalla Fnsi insieme a Ordine professionale e Unione cronisti continua
Ascolta gli interventi dei relatori
nell’incontro alla Fnsi

nessuna risposta - Inserito il 02.25.09
Gli estratti dei discorsi all'incontro di protesta contro il ddl Alfano di Lorenzo Del Boca, presidente dell'Ordine nazionale dei giornalisti, Carlo Malinconico, presidente della Federazione italiana degli editori, Roberto Natale, presidente della Federazione nazionale della stampa, Marco Travaglio, Antonio Di Pietro dell'Italia dei valori, Maurizio Gasparri del Popolo delle libertà, ...continua
Le notizie vanno in Rete, tv raggiunta, quotidiani scavalcati
nessuna risposta - Inserito il 02.24.09
Internet vince e chissà dove arriverà. Come veicolo di notizie ha già scavalcato, nel 2008, i giornali di carta. E anche la tv, che resta il mezzo più utilizzato, è già stata raggiunta dal web. Secondo il Pew Resarch Center, sia l’elezione di Obama sia la crisi economica sono state ...continua
Si faranno gli Stati generali dell’informazione
nessuna risposta - Inserito il 02.20.09
Si faranno gli Stati generali dell’informazione. La proposta esplicita è venuta dal direttore della Federazione degli editori, Carlo Malinconico, che ha chiesto al governo di organizzare una assemblea generale sul modello inaugurato in Francia dal presidente Sarkozy. E Palazzo Chigi ha già detto di sì. Quando? Probabilmente in novembre, a ...continua


Tutti i contenuti © 2008 giornalismo e democrazia