Contenuti Taggati ‘ Alfano ’

18 Mar
Domenica

Anche il governo Monti vuole bloccare
le intercettazioni telefoniche

Nella sezione News

Giornalisti di nuovo in apprensione. La federazione della stampa suona l’allarme. Torna l’ipotesi di una legge che limiti la possibilità di pubblicare il testo delle intercettazioni telefoniche disposte dai magistrati durante le inchieste penali. Il Governo Monti sembra deciso a scrivere un nuovo testo, che avrebbe già ottenuto un appoggio di massima da Alfano, Bersani e Casini, durante il vertice notturno a palazzo Chigi. Arriva il bavaglio? Continua…

Tutti i contenuti della sezione


Tutti a piazza Navona il 1° luglio
per respingere la legge sulle intercettazioni

nessuna risposta - Inserito il 06.26.10
Il 1° luglio, a piazza Navona, per respingere la legge sulle intercettazioni. “Giornalismo e democrazia” aderisce all’appello lanciato dalla Federazione nazionale della stampa. I suoi aderenti saranno presenti alla manifestazione. E’ il momento di dare l’ultima spallata. Il governo appare deciso ad approvare la legge-bavaglio prima delle ferie estive. Ma ...continua
Arriva la legge che reintroduce la censura
quella respinta durante Tangentopoli

nessuna risposta - Inserito il 06.11.10
Tutto cominciò con Tangentopoli, non dimentichiamolo. Fu allora, nel 1992, pochi mesi dopo l’arresto di Mario Chiesa, che all’interno della classe politica cominciò a circolare l’idea di limitare l’informazione, di impedire che gli scandali, la corruzione, le ruberie potessero essere raccontati agli italiani. Il grande bavaglio fu inventato allora, all’interno ...continua
Intercettazioni: se il bavaglio viene approvato
non ci resta che andare a Strasburgo

1 risposta - Inserito il 05.22.10
 Si diceva, un tempo, che il Senato servisse ad aggiustare i testi che venivano licenziati dagli arruffoni di Montecitorio. C¹erano, a palazzo Madama, fior di giuristi preoccupati di non fare brutta figura. Ma da quando anche i senatori non sono più eletti ma nominati, la loro preoccupazione, almeno nei settori ...continua
Scontro sulle intercettazioni telefoniche
Proibito informare i cittadini
ma come si comporterà il giornalista?

3 risposte - Inserito il 04.24.10
In  prigione. Sì, in prigione. E’ la pena prevista per i giornalisti che pubblicheranno fatti processuali basati sulle intercettazioni  telefoniche. Tutto proibito, mentre fino a oggi è autorizzata la pubblicazione dei fatti (non degli atti) già noti alle parti del processo. Questo prevede la cosiddetta legge Alfano, che il Parlamento ...continua
Sciopero dei giornalisti contro il progetto
del ministro Alfano

nessuna risposta - Inserito il 07.01.09
Una giornata di sciopero: i giornalisti non lavoreranno il 13 luglio, per far mancare i notiziari radiotelevisivi e i quotidiani nelle edicole, il giorno dopo. E’ lo strumento che la Federazione nazionale della stampa ha deciso di adottare per opporsi al disegno di legge del ministro Alfano, quello che renderà ...continua
Indagini penali top secret: una legge medievale
2 risposte - Inserito il 02.17.09
Tutti contro il disegno di legge sulle intercettazioni: giornalisti, editori magistrati, giuristi, avvocati hanno deciso di unirsi nella battaglia contro la legge-bavaglio che il Parlamento si appresta ad approvare. Martedì 24 febbraio, nella sala Tobagi della Federazione della stampa, a Roma, saranno presenti i rappresentanti di diverse categorie. Spicca il ...continua
Intercettazioni: carcere per i giornalisti?
1 risposta - Inserito il 01.31.09
In arrivo la stretta sulla pubblicazione delle intercettazioni telefoniche. Il bavaglio ai giornalisti è pronto. Ma quanto sarà stretto? Il divieto è chiaro e potrà avere conseguenze disastrose, anche se le opinioni, in attesa del dibattito parlamentare, sono divergenti continua


Tutti i contenuti © 2008 giornalismo e democrazia