La professione


18 Mar
Mercoledì

Gli auguri di Napolitano e Ciampi
al Progetto per l’indipendenza dei media

Nella sezione La professione

I lavori del progetto Einaudi-Albertini, lunedì e martedì, sono stati aperti dalla lettura dei messaggi del presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, e del presidente emerito Carlo Azeglio Ciampi. Entrambi hano espresso apprezzamento e interesse per l’iniziativa che coinvolge una tematica così centrale per la sopravvivenza della vita democratica della società. Leggi i saluti dei presidenti Continua…

Nella sezione La professione


Urbino apre il dibattito sul giornalismo
nessun commento - Inserito il 14.03.09
Opinione pubblica, libertà di informazione, indipendenza dei media: concetti essenziali per la sopravvivenza di una cultura democratica che, in particolare in Italia, va indebolendosi sotto il fuoco della politica e delle leggi liberticide del diritto a informare ed essere informati. Si ragionerà su questi temi e sulle possibili all'interno del ...continua
Unione cronisti: Alfano, se lo conosci lo eviti
nessun commento - Inserito il 04.03.09
Il disegno di legge Alfano sulle intercettazioni è “dannoso e inutile” perché vorrebbe sottrarre alla magistratura una delle armi principali per contrastare i criminali e impedire che i cittadini siano informati di ciò che accade nel paese. Ne sono convinte le trenta “firme” - tra giuristi, magistrati, avvocati, investigatori ...continua
Intercettazioni e diritto di cronaca
il ddl o si cambia o si abroga

nessun commento - Inserito il 26.02.09
Non è usuale che giornalisti e editori protestino insieme, soprattutto in una fase nella quale la Fieg nega da quattro anni il rinnovo nel contratto. E¹ successo con la manifestazione contro il Ddl sulle intercettazioni promossa a Roma, martedì 24 febbraio, dalla Fnsi insieme a Ordine professionale e Unione cronisti continua
Ascolta gli interventi dei relatori
nell’incontro alla Fnsi

nessun commento - Inserito il 25.02.09
Gli estratti dei discorsi all'incontro di protesta contro il ddl Alfano di Lorenzo Del Boca, presidente dell'Ordine nazionale dei giornalisti, Carlo Malinconico, presidente della Federazione italiana degli editori, Roberto Natale, presidente della Federazione nazionale della stampa, Marco Travaglio, Antonio Di Pietro dell'Italia dei valori, Maurizio Gasparri del Popolo delle libertà, ...continua
Indagini penali top secret: una legge medievale
2 commenti - Inserito il 17.02.09
Tutti contro il disegno di legge sulle intercettazioni: giornalisti, editori magistrati, giuristi, avvocati hanno deciso di unirsi nella battaglia contro la legge-bavaglio che il Parlamento si appresta ad approvare. Martedì 24 febbraio, nella sala Tobagi della Federazione della stampa, a Roma, saranno presenti i rappresentanti di diverse categorie. Spicca il ...continua
“L’onore della cronaca”, salvarlo è possibile
nessun commento - Inserito il 12.02.09
Diritto di cronaca e  difesa della privacy, un rapporto difficile. E’ stato esaminato a fondo, alla biblioteca di Montecitorio, in occasione della presentazione del libro di Enrico Morresi, “L’onore della cronaca”. Due le introduzioni, di Stefano Rodotà e di Bertil Cottier. Rodotà, che per primo impostò il lavoro dell’Autorità per la ...continua
Le dimissioni di Mentana
vince il Grande fratello

2 commenti - Inserito il 12.02.09
Enrico Mentana si è dimesso da direttore editoriale del Tg5; l'azienda ha subito reso esecutive le dimissioni. Questo lo stato dei fatti al momento in cui scriviamo. La redazione per solidarietà ha proclamato lo stato di agitazione e ha programmato uno sciopero per il 17. Il motivo è altrettanto noto. ...continua
Obama in tv: perché la rinuncia alla diretta?
nessun commento - Inserito il 21.01.09
Ancora una volta la tv italiana ha perso l’occasione di fare bene il proprio mestiere. Le lunghe ore dell’inauguration day non sono state trasmesse dai maggior canali Rai e Mediaset. A parte i telegiornali, che hanno sunteggiato il discorso e il giuramento di Obama Barack, la straordinaria giornata americana, trasmessa ...continua
I media rispettino il popolo rom
nessun commento - Inserito il 04.01.09
Questo appello è stato lanciato da tre giornalisti nel pieno dell’ondata di panico sui rom. Nei giorni successivi ha raccolto oltre 550 adesioni individuali; in seguito è stato fatto proprio dall’agenzia Dire-Redattore sociale, che si è impegnata ad applicarne i principi. Intorno all’iniziativa è stato costruito un sito,  utile per ...continua


Tutti i contenuti © 2008 giornalismo e democrazia