La professione


28 Set
Lunedì

Che poteri ha il ministro Scajola sulla Rai?
Ecco il testo del contratto di servizio

Nella sezione La professione, Le istituzioni

Cosa contiene il contratto di servizio Rai? Può realmente il ministro dello Sviluppo economico, Claudio Scajola, sulla base di questo testo, sindacare una trasmissione giornalistica della Rai? Da quando il ministro del Governo Berlusconi – in seguito alla prima puntata di Annozero condotta da Michele Santoro - ha annunciato una istruttoria sull’attività della Rai, nessuno in Italia ha pensato di pubblicare il testo del contratto di servizio (che tra l’altro è in scadenza). L’associazione “Giornalismo e democrazia” ritiene di fare coda utile fornendo ai lettori il testo del “contratto”, affinché ciascuno possa esprimere la propria opinione. E ciò ricordando che la legge prevede però che il controllo e la vigilanza sulle trasmissioni radio e televisive sia effettuato sia dall’Agcom (Autorità di garanzia sulle Comunicazioni) sia dalla Commissione parlamentare di vigilanza, di cui è presidente il senatore Sergio Zavoli Continua…

Nella sezione La professione


Valzer di direttori e il lettore non sa perché
nessun commento - Inserito il 02.08.09
Un valzer svelto, accompagnato dai rintocchi tristi dei tagli agli organici. In molte testate italiane si assiste al cambio dei direttori. Quasi ovunque vengono nominati giornalisti esterni, provenienti da altri giornali. E nessuna spiegazione viene data ai lettori. Il titolare della poltrona ha fallito gli obbiettivi? Viene scelto uno più ...continua
Ddl Alfano “rimandato a settembre”
la Fnsi sospende gli scioperi del 13 e 14 luglio

nessun commento - Inserito il 09.07.09
Pubblichiamo la nota con la quale la Federazione nazionale della stampa sospende gli scioperi previsti per il 13 e 14 luglio contro il Ddl Alfano. La Segreteria della Federazione Nazionale della Stampa Italiana ha deciso stamani la sospensione della giornata del silenzio dell’informazione prevista per il 14 luglio, con astensione dal ...continua
Ma i direttori difendono ancora i colleghi?
Propongo il gradimento votato ogni anno

1 commento - Inserito il 02.07.09
E ora il direttore, il condirettore, il vicedirettore avranno un brutto dilemma: stare dalla parte dell'editore, comunque, oppure rischiare di non trovare più lavoro. A scompigliare le redazioni sono arrivate le "figure apicali". Dietro la definizione "figure apicali", entrata 4 volte nel nuovo contratto Fnsi-Fieg, si introduce questo diktat per il ...continua
“Social & digital”, il giornalismo
e la rivoluzione delle fonti

nessun commento - Inserito il 26.06.09
L'urlo della rete è stato assordante. Migliaia di voci si sono levate da Tehran e da lì hanno coinvolto il mondo intero che ha amplificato la denuncia delle violenze contro la popolazione civile che protestava per l'esito del voto in Iran. Blog, social network, microblogging, video e immagini, postate sulle ...continua
Processi in televisione: approvato il codice
per garantire la presunzione di innocenza

nessun commento - Inserito il 24.05.09
Un codice per una più corretta rappresentazione, in televisione, dei procedimenti giudiziari. Lo hanno sottoscritto a Roma i rappresentanti dell’Autorità per le Comunicazioni (Calabrò), della Rai (Garimberti e Masi) di Mediaset (Confalonieri e Nieri, dela Telecom Italia (Nanni), dell’Ordine nazionale dei giornalisti (Roesler Franz), della Federazione nazionale della stampa (Natale), ...continua
Censura Rai: giallo per Michele Santoro
rosso per il vignettista Vauro

nessun commento - Inserito il 16.04.09
La Rai ha deciso di sospendere la collaborazione di Vauro, il disegnatore satirico che collaborava con Anno Zero. Michele Santoro, che ha definito gravissima la perdita di Vauro (“una ferita per il pubblico”), continuerà invece il suo lavoro, con un’altra puntata sul terremoto, che il direttore generale Masi gli ha ...continua
Contratto: sì dei cdr all’ipotesi di accordo
Entro giugno il referendum

nessun commento - Inserito il 04.04.09
I giornalisti italiani voteranno entro giugno per approvare o respingere l’ipotesi di accordo raggiunta, il 27 marzo, fra Fnsi e Fieg, per il rinnovo del contratto nazionale di lavoro. In tutte le redazioni italiane si è svolto un dibattito molto approfondito, con particolare riguardo ad alcuni articoli (mobilità all’interno dei ...continua
Progetto Einaudi-Albertini:
ma l’indipendenza è un diritto o un dovere?

nessun commento - Inserito il 26.03.09
Urbino – 25 marzo. Il punto di partenza del Progetto era l'analisi delle condizioni della professione, partendo dal presupposto (non dal pregiudizio, altrimenti addio analisi) che il problema di fondo fosse l'indipendenza dagli assetti politici e proprietari. Sullo sfondo tuttavia campeggiava il problema della rete, dell'informazione online, gratuita e gestita in ...continua
I tavoli del Progetto Einaudi Albertini
problemi e prospettive dell’informazione

nessun commento - Inserito il 18.03.09
È partito a Urbino il Progetto Einaudi-Albertini per l'indipendenza dei media: una serie di incontri e dibattiti con lo scopo di studiare, approfondire, trovare soluzioni, analizzare le nuove strade che si aprono nel futuro della professione giornalistica. Il primo passo è stata la due giorni di convegno di lunedì 16 e ...continua


Tutti i contenuti © 2008 giornalismo e democrazia