News


27 Giu
Lunedì

Mario Borsa: “La libertà di stampa
è tutto!”. Ma noi come la usiamo?

Nella sezione News

E’ uscito un bellissimo libro: “La libertà di stampa è tutto”, una biografia di Mario Borsa, grande del giornalismo. Lo ha scritto Alessandra De Nicola, storica dell’università di Pescara. Lo consigliamo ai giovani che vogliono fare questo mestiere. Può aiutarli a capire cosa deve fare e cosa non deve fare un giornalista. Continua…

Nella sezione News


Nove anni di carcere per i cronisti
E’ il Senato del Medio Evo

nessun commento - Inserito il 01.06.16
Nove anni di carcere per il giornalista che diffama un uomo politico o un magistrato! E’ quello che ha progettato la Commissione Giustizia del Senato, proprio mentre si attendeva la definitiva abolizione della reclusione come pena per i giornalisti. Stupefacente. Ecco una buona ragione per votare sì al referendum e ...continua
“Panama papers”: ecco come sarà il giornalismo
nessun commento - Inserito il 21.04.16
L’inchiesta internazionale sui “Panama papers” non è solo servita smascherare un colossale giro di evasione fiscale, ma ha dato una risposta per quanto riguarda il futuro del giornalismo. Chi pensa che questa attività stia per precipitare nell’oceano del fai da tè, ha davanti la prova che solo giornalisti superpreparati e ...continua
L’intervista di Vespa:rischiosa
e la Rai ha voglia di censura

nessun commento - Inserito il 17.04.16
L’intervista tv di Bruno Vespa  al figlio di Totò Riina è servita a farci capire due cose. La prima riguarda la famiglia di un mafioso, come è fatta, come vive. La seconda spiega come mai l’Italia sia considerata agli ultimi posti, nelle classifiche sulla libertà di stampa. Un paese nel ...continua
Perché il contratto nazionale
resta in vigore per 6 mesi

nessun commento - Inserito il 31.03.16
Il contratto nazionale di lavoro giornalistico Fnsi-Fieg resterà in vigore ancora per 6 mesi. Federazione nazionale della stampa italiana e Federazione italiana editori di giornali hanno sottoscritto un verbale di accordo in cui, confermando l’impegno a proseguire le trattative, già avviate, per il rinnovo del contratto nazionale di lavoro, hanno ...continua
La Stampa: lasciano gli Agnelli
e arriva la Garante

nessun commento - Inserito il 09.03.16
Al quotidiano La Stampa ci sono due novità: la prima è il disimpegno della famiglia Agnelli, la seconda è l’istituzione del Garante del Lettore. L’effetto sul giornale provocato dall’uscita, o quasi, dell’azionista principale – che porta il giornale nell’impero guidato da De Benedetti e decide di dedicarsi solo alle automobili, ...continua
Fusione fra la Stampa e l’Espresso
e la concorrenza che fine fa?

nessun commento - Inserito il 03.03.16
Anzitutto: bravi ai colleghi dell’Unità, che avevano anticipato la notizia di 24 ore. Chissà se qualcuno è riuscito a guadagnare in Borsa, dove l’Espresso è schizzato in alto del 16 per cento? La fusione fra il Gruppo De Benedetti e quello formato dalla Stampa e dal Secolo XIX è faccenda ...continua
La Rai: dal controllo dei partiti
a quello del Governo?

nessun commento - Inserito il 23.12.15
Parte la riforma della Rai. Il Parlamento l’ha approvata. Non resta che attendere: per i nomi dei nuovi consiglieri di amministrazione ci vorrà tempo; per la riorganizzazione, inclusi i direttori di testata e di rete avremo notizie presto perché già sappiamo che Antonio Campo Dall’Orto, attuale direttore generale diventerà amministratore ...continua
Giulietti succede a Della Volpe
Una Fnsi più forte?

nessun commento - Inserito il 17.12.15
Giuseppe Giulietti è il nuovo Presidente della Federazione della stampa. Basterà per ridare forza al sindacato dei giornalisti? Dopo aver trascorso già alcuni anni nel sindacato dei giornalisti Rai, Giulietti aveva scelto la strada della politica. Ora, conclusa l’esperienza in Parlamento, è stato chiamato a gran voce alla testa della ...continua
Intercettazioni. La Procura
elimina i dati superflui

nessun commento - Inserito il 17.12.15
Intercettazioni. Cosa può essere diffuso e cosa no? La legge non è stata ancora cambiata, ma la Procura della Repubblica di Roma ha stretto le maglie, ha fatto una specie di autoriforma, stabilendo che i dati irrilevanti siano eliminati subito, in modo che nessuno li possa conoscere. continua


Tutti i contenuti © 2008 giornalismo e democrazia