Giornali italiani


26 Gen
Giovedì

Fiengo e il “giornalismo che non c’è”:
i peccati e i misfatti del Corrierone

Nella sezione Edicola/Giornali italiani

Una democrazia non è mai salda se li suo giornalismo è schiacciato dalle forze più oscure del potere. Ciò accade in Italia? Le organizzazioni internazionali dicono che da noi la libertà di stampa è limitata dalla mafia, dal terrorismo, dalla eccessiva concentrazione delle imprese editoriali, da quelli che per brevità chiamiamo spesso poteri forti. C’è chi nega questa realtà, ma il libro di Raffaele Fiengo (“Il cuore del potere”) mostra invece quanto addirittura il Corriere della Sera, il più blasonato fra i nostri quotidiani, sia stato “inquinato”, da rapporti ambigui e da forze oscure. Continua…

Nella sezione Giornali italiani


Libertà di stampa violata, annullata, calpestata
Giornalismo e democrazia con gli studenti della Luiss

1 commento - Inserito il 27.11.09
Ci sono tanti modi di limitare, calpestare, violare, la libertà di stampa. Il 23 novembre, “Giornalismo e democrazia” ha tentato di illustrarne alcuni agli studenti della Facoltà di Scienze della comunicazione della Sapienza e ai cittadini intervenuti nel centro congressi romano di via Salaria. Lo abbiamo fatto con l’aiuto del ...continua
Le violazioni della libertà di stampa
in un seminario alla Sapienza

nessun commento - Inserito il 14.11.09
Difendere la libertà  di stampa. Come? Attraverso un lavoro di sensibilizzazione dei cittadini, in tutte le sedi e le occasioni possibili. E’ l’impegno che ha preso “Giornalismo e democrazia” dopo la manifestazione pubblica in piazza del Popolo, il 3 ottobre a Roma. Per fare questo l‘associazione organizzerà convegni, seminari, momenti ...continua
Finanziamento pubblico all’editoria
online i contributi alle testate per il 2007

2 commenti - Inserito il 25.10.09
Se ne discute ogni anno, i contributi statali all'informazione sono da sempre tema controverso per l'opportunità di destinare fondi ad aziende che, secondo alcuni, dovrebbero reggersi sulle proprie gambe, rispondendo solo alle regole del mercato come in qualsiasi altro settore. Per altri sono invece la garanzia di pluralismo e libertà ...continua
Pubblicità ed editoria, crollo a gennaio: -25%
nessun commento - Inserito il 07.03.09
Non è solamente questione di concorrenza della rete. La crisi continua a mietere vittime nel settore dell'editoria e lo fa colpendo il principale metodo di sostentamento delle pubblicazioni in genere: la pubblicità. Secondo i dati diffusi da Fcp (Federazione concessionarie di pubblicità) il fatturato di Gennaio 2009 rispetto allo stesso ...continua


Tutti i contenuti © 2008 giornalismo e democrazia