Mag 08
Venerdì
News
Intercettazioni: arriva il carcere per i cronisti?
Il governo mette la fiducia. Interviene Scalfaro

Le nuove norme-bavaglio contro il giornalismo giudiziario stanno per essere approvate. E a quanto pare senza le modifiche chieste dalle organizzazioni dei giornalisti. Il governo infatti ha deciso di mettere la fiducia sul disegno di legge che regolamenta le intercettazioni telefoniche: passerà dunque anche il carcere per i cronisti.

 

Federazione della stampa e Ordine nazionale, in un comunicato congiunto hanno affermato che ‚Äú che sarebbe ‚Äúgrave se dovesse scattare la tagliola della fiducia su un dibattito che tocca materie costituzionalmente cos√¨ rilevanti come il diritto dei giornalisti ad informare e il diritto dei cittadini ad essere informati‚ÄĚ. Fnsi e Odg proseguono affermando che nei mesi scorsi anche importanti settori della maggioranza sembravano aver compreso che ‚Äúla secretazione per anni della cronaca giudiziaria non avesse nulla a che vedere con una giusta tutela del diritto alla riservatezza. Ma non si ha notizia di alcuna iniziativa di protesta.

 

Dei rischi esistenti nel nostro paese per la libert√† di stampa si occuper√† invece l‚Äôex presidente della Repubblica, Oscar Luigi Scalfaro, che interverr√† l‚Äô11 maggio ad una manifestazione organizzata nella sala conferenze di piazza Montecitorio dal’associazione Articolo 21.

 


Tags: , , ,

Articoli correlati




Scrivi un commento



Tutti i contenuti © 2008 giornalismo e democrazia